Riccione culla del giornalismo con i DIG awards

Riccione, in versione estiva, non lascia indietro la Cultura dell’approfondimento.

Documenti, Inchieste, Giornalismi: dal 23 al 25 giugno, la patria della movida romagnola indossa il suo abito serio e puntuale.

Premi dedicati al giornalismo d’inchiesta, i D.I.G awards, propongono per questo week end una fitta programmazione di eventi, incontri, seminari specialistici, proiezioni di documentari “scomodi”, taglienti, dibattiti, seminari professionali accreditati dall’Ordine dei Giornalisti.

 

220 lavori proposti, provenienti da tutti i continenti, verranno selezionati, valutati e premiati da giornalisti di fama internazionale quali Jeremy Scahill, reporter statunitense premiato per due volte con il prestigioso George Polk Award. Insieme a lui compongono la giuria: Alexandre Brachet (Upian), Riccardo Chiattelli (laeffe), Pino Corrias (Rai), Corrado Formigli (La7), John Goetz (NDR/Süddeutsche Zeitung), Morten Møller Warmedal (NRK), Marco Nassivera (arte), Alberto Nerazzini (Dersu), Maggie O’Kane (The Guardian), Hans Peterson Hammer (SVT), Andrea Scrosati (Sky Italia) e Margo Smit (NOS).

23, 24, 25 giugno 2017: non resta che appuntarsi le date e presentarsi all’appello!

Segnaliamo tra gli altri, venerdì e sabato dalle ore 9.30, “And the radio plays. Giornalismo radiofonico a prova di bambino”, laboratorio per bambini 4-6 anni: un corso super-accelerato per diventare reporter e imparare i segreti dell’intervista radiofonica.   

Per info: dig-awards.org

 

Lascia un Commento